Giappone – Inflazione in rallentamento a settembre

L’incremento dei prezzi al consumo è rallentato a settembre. I prezzi core, che escludono gli alimentari freschi, sono cresciuti dello 0.2 per cento annuale, contro un dato di agosto pari a più 0.3 per cento e stime di consenso di pari entità. Il rallentamento della dinamica dei prezzi è attribuibile soprattutto ai costi di abbigliamento e calzature, per effetto delle vendite promozionali dopo il cattivo tempo dei mesi scorsi. I prezzi core dell’area di Tokyo, dove risiede circa un decimo della popolazione giapponese, crescono in ottobre dello 0.1 per cento, primo aumento da otto anni. Il governatore della Bank of Japan, Fukui, ha ribadito lo scorso mese che l’istituto di emissione baserà le proprie valutazioni circa le decisioni di politica monetaria anche su elementi diversi dalla dinamica dei prezzi. La banca centrale ridurrà probabilmente la propria previsione per i prezzi al consumo core nell’anno che termina il 31 marzo allo 0.3 per cento, dal precedente 0.6 per cento, per riflettere i cambiamenti intervenuti nel metodo di calcolo, introdotti in agosto.

I prezzi al netto di alimentari ed energia sono calati in settembre dello 0.5 per cento su base annuale. Dopo l’introduzione, questa settimana, della mobile number portability, l’operatore mobile Softbank ha annunciato tariffe sistematicamente inferiori a quelle dei due maggiori concorrenti. Ciò indurrà pressioni competitive di prezzo, che alcuni analisti stimano in un impatto sull’indice dei prezzi al consumo di circa lo 0.05 per cento. In altri settori, secondo le evidenze aneddotiche, le aziende stanno invece avendo successo a trasferire sui clienti i propri maggiori costi, ed i consumatori giapponesi stanno divenendo più convinti che gli incrementi di prezzo siano destinati a permanere: secondo l’ultima survey trimestrale della BoJ, circa il sessanta per cento del campione intervistato ritiene che i prezzi siano cresciuti sull’anno precedente, contro il 54 per cento del rapporto precedente. Circa l’80 per cento del campione si attende inoltre che i prezzi aumenteranno anche il prossimo anno.

Annunci