Stati Uniti – Forte calo dei prezzi alla produzione in ottobre

I prezzi alla produzione sono diminuiti in ottobre dell’1.6 per cento, eguagliando il maggior calo di sempre, per effetto del calo dei costi dell’energia e dei prezzi dei veicoli a motore. Il calo di ottobre segue quello di dicembre, pari all’1.3 per cento, primo calo di due mesi consecutivi da luglio 2004. Al netto dei prezzi di alimentari ed energia il calo è dello 0.9 per cento, maggior declino dal 1993. I costi dell’energia sono diminuiti del 5 per cento, e quelli dei light trucks del 9.7 per cento nel mese. Le attese erano per un meno 0.5 per cento complessivo ed un più 0.1 per cento core. Senza arrotondamenti, l’inflazione core a livello di produttore è diminuita dello 0.88 per cento. Finora quest’anno i prezzi alla produzione stanno diminuendo del 2 per cento annualizzato, contro il più 6.4 per cento dei primi dieci mesi del 2005. I prezzi core stanno crescendo al tasso dello 0.7 per cento da 1.6 per cento dello scorso anno.

Su base annuale, i prezzi sono diminuiti dell’1.6 per cento complessivo, contro l’aumento dello 0.9 per cento di settembre, un calo che riflette i livelli molto elevati del prezzo del greggio lo scorso anno, dopo la stagione degli Uragani nel Golfo del Messico. I prezzi core annuali sono cresciuti dello 0.6 per cento, contro l’1.2 per cento di settembre. I prezzi dell’energia sono diminuiti del 5 per cento nel mese, quelli della benzina del 7.9 per cento e quelli del gas naturale del 9.3 per cento.

Per stadio di produzione, i costi dei beni intermedi, quelli utilizzati nei primi stadi di produzione, sono diminuiti dell’1.1 per cento mensile complessivo e dello 0.4 annuale, mentre a livello core sono rimasti invariati nel mese. I prezzi delle materie prime sono diminuiti del 10.5 per cento mensile e del 22 per cento annuale.

 Per tipologia di bene prodotto, i prezzi delle auto passeggeri sono diminuiti del 2.3 per cento mensile, quelli di beni capitali dello 0.9 per cento, quelli dei computer del 3.1 per cento.

Annunci