Giappone – Lieve recupero dell’ottimismo delle famiglie

Le famiglie giapponesi sono diventate più ottimiste in novembre, per effetto del calo dei prezzi dei carburanti. L’indice di fiducia tra le famiglie di almeno due componenti è cresciuto a 48.7 da 48.2 di ottobre. Il dato giunge dopo la revisione al ribasso della crescita giapponese nel terzo trimestre, allo 0.8 per cento annualizzato dal precedente 2 per cento, trascinato al ribasso dal maggior calo nei consumi privati da quasi dieci anni. Il 55 per cento di chi ha risposto alla survey si attende prezzi in aumento nei prossimi sei mesi, la minor proporzione da aprile.

 Il prezzo della benzina alla pompa è diminuito in novembre a 137 yen al litro, minimo da luglio, da 141 yen di ottobre, contribuendo alla ripresa del sentiment dei consumatori. Il rapporto mostra anche un aumento del numero di persone ottimiste riguardo le prospettive occupazionali, al massimo da maggio. La prospettiva circa la crescita del reddito è migliorata in novembre per il secondo mese consecutivo, al livello di 45.2 da 44.9. Lo sviluppo della spesa dei consumatori dovrebbe trarre nuovo spunto dalla stagione dei bonus invernali, attesi ad un nuovo massimo.

Annunci