India – Forte rallentamento della produzione industriale a ottobre

La crescita della produzione industriale indiana è rallentata in ottobre al minimo degli ultimi dieci mesi. La produzione di fabbrica, mineraria e delle utilities è aumentata del 6.2 per cento sull’anno precedente, dopo il più 11.4 per cento di settembre, e contro attese per un aumento del 9.6 per cento. Il dato ha causato un forte deprezzamento dell’indice azionario Sensex ed un indebolimento della rupia.

La banca centrale indiana ha aumentato a sorpresa, lo scorso 8 dicembre, il coefficiente di riserva obbligatoria, cioè l’importo che le banche devono accantonare per coprire i depositi, al 5.5 per cento da 5 per cento, dopo che il volume dei crediti in essere è raddoppiato negli ultimi tre anni e da aprile sta crescendo al tasso del 30 per cento.
In ottobre la crescita della manifattura è dimezzata al 6 per cento annuale, dal 12 per cento di settembre, il passo più lento in quindici mesi. La produzione manifatturiera è cresciuta del 4 per cento, da 4.3 per cento del mese precedente, quella di elettricità è rallentata al 9.7 per cento da 11.5 per cento. Sul dato può aver pesato l’elevato effetto-confronto con il 2005, cioè il valore dell’indice della produzione industriale. Nell’ottobre 2005 tale numero era pari a 223.9, contro 217.4 di settembre. Poiché il valore dell’indice a novembre è stato pari a 214.8, è verosimile attendersi un rimbalzo della crescita annuale della produzione industriale alla prossima rilevazione.

Annunci