Giappone – Ottimismo delle imprese ai massimi da due anni

La fiducia tra i maggiori produttori manifatturieri è cresciuta in dicembre al massimo degli ultimi due anni, alleviando il timore di una perdita di momentum da parte della seconda economia mondiale. Il Tankan trimestrale, che rileva il sentiment delle aziende, ha mostrato un aumento della fiducia dei grandi manifatturieri al livello di 25, in linea con le attese, da 24 in settembre, mentre l’indicatore di aspettative è migliorato da 20 a 22. Tra le imprese di servizi (dal credito all’immobiliare), il sentiment è cresciuto oltre le attese: 22 contro 20, mentre le attese si sono lievemente ridimensionate, da 21 a 20. I grandi produttori manifatturieri pianificano di aumentare la spesa del 12.4 per cento nell’anno che terminerà il 31 marzo, il passo più rapido dal 1991, e sopra la stima di più 11.5 per cento prevista in settembre. Il dato sul buon andamento del settore dei servizi è confermato dall’indice del terziario, che in ottobre ha registrato un aumento del 2.1 per cento mensile, da meno 1.2 per cento ed attese poste a più 1.2 per cento. Il Tankan si focalizza sull’attività aziendale, e non fornisce quindi un quadro esaustivo della spesa dei consumatori, che ha rappresentato l’elemento di maggiore sottrazione alla crescita nel terzo trimestre. L’assenza di dati sui consumi personali rende difficoltoso per il solo Tankan essere un fattore determinante in una decisione di aumento dei tassi. Inoltre, malgrado i profitti aziendali siano cresciuti ne terzo trimestre al passo più rapido degli ultimi due anni, essi non si sono tradotti in crescita dei salari e maggior spesa dei consumatori. La survey ha evidenziato che la capacità produttiva è ai massimi dal 1991 e le aziende stanno sperimentando carenze di manodopera specializzata.

Annunci