Stati Uniti – La manifattura torna a crescere in dicembre

L’indice ISM manifatturiero è cresciuto in dicembre al livello di 51.4, da 49.5 in novembre, battendo le stime di consenso, poste al livello di 50. Il dato indica che il flusso di ordini alla manifattura è aumentato significativamente nel mese e ciò, analogamente alla ulteriore correzione al ribasso del livello delle scorte (da 49.7 a 48.4), suggerisce che gran parte dell’aggiustamento delle scorte nel settore manifatturiero ha esaurito il proprio corso. La forza dell’indice complessivo appare diffusa tra le singole componenti, con aumenti nei nuovi ordini (52.1 da 48.7), produzione (51.8 da 48.5) ed occupazione (49.7 da 49.2), con quest’ultima che tuttavia resta in territorio di contrazione. Rallenta la crescita degli ordini all’export (54.3 da 56.9), ma continua ad indicare una solida crescita. L’indice delle consegne dai fornitori aumenta da 52.8 a 53.4, indicando un rallentamento delle consegne nel mese. L’indice dei prezzi pagati passa in contrazione, grazie soprattutto al calo dei prezzi nelle materie prime.

Annunci