Area Euro – Lieve rallentamento nelle vendite al dettaglio in dicembre

Le vendite al dettaglio sono cresciute in dicembre al passo più lento da nove mesi, un probabile segno che l’espansione economica sta rallentando. L’indice Bloomberg dei direttori acquisti delle imprese della distribuzione è sceso al livello destagionalizzato di 52.1 da 53.7 in novembre. Questo dato, quindi, si aggiunge a quelli di manifattura e servizi nel suggerire un quadro di moderazione nella crescita. A livello di singoli paesi, l’indice tedesco è rallentato da 57.7 a 55.2, quello francese è passato da 53.5 a 52.4. Per l’Italia, per contro, si è confermata la contrazione delle vendite al dettaglio, con l’indice che peggiora ulteriormente, da 48 a 46.9.

In dicembre, la fiducia nell’economia europea è rimasta prossima al massimo degli ultimi sei anni, ed il tasso di disoccupazione è sceso ai minimi dall’inizio delle rilevazioni della Commissione Europea, nel 1993. L’indice di sentiment tra dirigenti e consumatori nell’Area Euro è lievemente diminuito, a 110.1 da 110.3 in novembre, mentre la disoccupazione è scesa al 7.6 per cento. Nel 2006 la crescita di Eurolandia ha registrato il massimo da sei anni, spinta dall’export e dal miglioramento della domanda dei consumatori. Mentre l’espansione è attesa in rallentamento quest’anno, la crescita di cupazione e fiducia dovrebbero mantenere la crescita sopra il 2 per cento per il secondo anno consecutivo, secondo le previsioni della Banca Centrale Europea e della Commissione Europea, passando dal 2.7 al 2.2 per cento.

Annunci