Regno Unito – Inflazione al 3 per cento in dicembre

L’inflazione britannica ha accelerato in dicembre al massimo da almeno un decennio, giustificando la decisione a sorpresa della Bank of England di aumentare i tassi, la scorsa settimana.

I prezzi al consumo sono cresciuti del 3 per cento, il massimo dall’introduzione dell’indice, avvenuta nel gennaio 1997, spinti dai maggiori costi per trasporti e arredamento. Il dato ha superato la stima di consenso, posta al 2.9 per cento. Nel mese, la variazione di prezzo è stata dello 0.6 per cento. Questo dato rende più comprensibile la decisione della Bank of England di procedere all’inatteso rialzo dei tassi della scorsa settimana.

Per l’ottavo mese consecutivo l’inflazione si trova al di sopra del target della banca centrale, posto al 2 per cento. Per statuto, in caso di scostamento di oltre un punto percentuale (nei due sensi) rispetto a tale valore, il governatore deve scrivere una lettera pubblica al Cancelliere dello Scacchiere, (oggi è Gordon Brown), spiegando quello che intende fare per controllare la crescita dei prezzi. In dieci anni, cioè da quando è avvenuto il divorzio tra la banca centrale ed il tesoro, nessun governatore ha mai dovuto scrivere una tale lettera.

Per il primo ministro, Blair, l’inflazione dovrebbe rientrare verso il target nel corso del 2007, con la discesa dei prezzi dell’energia. Nel frattempo, gli investitori si attendono che la banca centrale alzi i tassi ancora una volta nel corso di questo trimestre: il tasso implicito sul contratto sul deposito futures a tre mesi per scadenza marzo era pari, questo pomeriggio, al 5.73 per cento. Storicamente, tale tasso supera di 15 punti-base quello ufficiale, oggi pari al 5.25 per cento.

Tra le componenti dell’indice i prezzi dei trasporti, spinti dai maggiori costi dei carburanti nel periodo, hanno contribuito al rialzo mensile per lo 0.2 per cento (un terzo del totale), mentre la quota di rialzo relativa ad arredamento e beni domestici è stata dello 0.11 per cento. Anche la crescita economica più rapida sta alimentando gli incrementi di prezzo. Nel terzo trimestre l’economia britannica si è espansa al 2.9 per cento annualizzato, il passo più rapido da due anni. In dicembre, il settore dei servizi è cresciuto al passo più rapido in un decennio ed i prezzi delle abitazioni sono aumentati nel 2006 di circa il 10 per cento.

Annunci