Stati Uniti – Rimbalzo dei beni durevoli in dicembre

Gli ordini di beni durevoli sono aumentati in dicembre del massimo in tre mesi, riflettendo la maggiore domanda per beni d’impresa, veicoli ed aerei. L’incremento del 3.1 per cento ha fatto seguito al guadagno del 2.2 per cento, rivisto al rialzo, per novembre, e migliora le attese, poste al 3 per cento. Al netto dei trasporti, gli ordini sono aumentati del 2.3 per cento, maggior guadagno da marzo 2006, ed a fronte di attese pari allo 0.5 per cento. Il dato punta ad un rimbalzo della manifattura all’ingresso nel nuovo anno, dopo il rallentamento dell’inizio del quarto trimestre, e suggerisce che le aziende abbaino avuto un certo successo nel ridurre l’eccesso di scorte. Continua a leggere “Stati Uniti – Rimbalzo dei beni durevoli in dicembre”

Annunci

Giappone – Flirtando con la deflazione

L’inflazione giapponese è inaspettatamente rallentata in dicembre per effetto del calo dei prezzi petroliferi, riducendo le prospettive di aumento dei tassi al prossimo meeting della banca centrale, il mese prossimo. I prezzi al consumo core, che escludono gli alimentari freschi, sono cresciuti dello 0.1 per cento su base annua, meno dello 0.2 per cento previsto e dello 0.2 per cento registrato in novembre.

 La scorsa settimana il board della Bank of Japan ha votato 6-3 per mantenere  invariato il tasso chiave della politica monetaria allo 0.25 per cento, ed il governatore Fukui ha affermato che occorre esaminare in profondità prezzi e spesa dei consumatori.

I prezzi al consumo core a Tokyo sono cresciuti in gennaio dello 0.2 per cento annuo, stesso passo di dicembre, ed in linea con le attese.

 

Continua a leggere “Giappone – Flirtando con la deflazione”