The Bernanke effect

Un’altra uscita in pubblico di Ben Bernanke, un altro rally. Il seminuovo presidente della Fed sembra avere la capacità di prendere per mano i mercati ed accompagnarli verso un raidoso futuro, descrivendo, come nella audizione di oggi, una economia statunitense dove l’inflazione non sembra ancora essere un problema e dove la crescita economica si mantiene moderata, ma non desta preoccupazioni.


Gli investitori hanno scelto d’interpretare queste parole nella maniera migliore possibile: niente aumenti dei tassi, ambiente economico favorevole alle imprese. Al momento, il rally sembra inarrestabile. Il VIX, misura della percezione del rischio sui mercati azionari americani, ha sfiorato il minimo assoluto da una decina d’anni a questa parte. Il risultato è stato una giornata di rally sia per le Borse che per il reddito fisso. Unico settore di underperfomance, il credito, che forse comincia a scontare la percezione di una eccessiva corsa negli ultimi due mesi.

Annunci