Stati Uniti – Rivista al ribasso la crescita del quarto trimestre

La seconda stima del prodotto interno lordo statunitense ha mostrato una revisione al ribasso della crescita, al 2.2 per cento dal 3.5 per cento riportato il mese scorso, pur se sostanzialmente in linea con le attese del mercato. La revisione è stata causata essenzialmente dalle scorte, il cui contributo al pil è passato da meno 0.7 a meno 1.4 per cento. Lievi revisioni al ribasso per consumi e spesa pubblica, ed al rialzo per il commercio estero netto.

Il dato di oggi conferma che la seconda metà del 2006 è stata significativamente più debole della prima, ed i recenti dati suggeriscono la sua prosecuzione nel corso della prima metà del 2007.

Area Euro – Inflazione e disoccupazione in calo

Gli ultimi dati sull’economia dell’Eurozona sembrano destinati a rinforzare le aspettative che la Bce non abbia finito di alzare i tassi col prossimo intervento di 25 punti-base, previsto per la settimana prossima. I dati seguono dal positivo andamento della disoccupazione tedesca, in calo superiore alle attese in febbraio, al 9.3 dal 9.5 per cento.

La stima flash dell’inflazione di gennaio per l’Eurozona è stato rivisto al ribasso all’1.8 per cento, battendo il consenso posto all’1.9, e dopo l’1.9 per cento di dicembre. Il calo è tuttavia interamente attribuibile alla diminuzione nell’inflazione da prezzi dell’energia, passata dal 2.9 allo 0.9 per cento. Per contro, il tasso core (quello che esclude alimentari, energia, alcool e tabacco) è in ripresa dall’1.5 all’1.7 per cento.

Continua a leggere “Area Euro – Inflazione e disoccupazione in calo”