Stati Uniti – Il mercato del lavoro regge

I datori di lavoro statunitensi hanno aggiunto in giugno 132.000 nuovi impieghi, mentre i salari sono cresciuti ed il tasso di disoccupazione è rimasto stabile per il terzo mese consecutivo al 4.5 per cento, vicino al minimo degli ultimi sei anni, segnalando che il mercato del lavoro continuerà a sostenere il consumatore statunitense. L’incremento di occupazione segue i 190.000 nuovi posti creati in maggio. Le stime di consenso ipotizzavano la creazione di 125.000 nuovi impieghi. Di rilievo il fatto che le revisioni per aprile e maggio hanno aggiunto altri 75.000 posti di lavoro. I guadagni orari medi sono cresciuti dello 0.3 per cento, dopo il più 0.4 per cento del mese precedente, e sono in crescita del 3.9 per cento su base annuale.

Continua a leggere “Stati Uniti – Il mercato del lavoro regge”