Stati Uniti – Prosegue anche in giugno la ripresa della manifattura

La produzione industriale statunitense è cresciuta in giugno del  massimo da febbraio, grazie soprattutto ad auto, computer ed elettronica. L’incremento dello 0.5 per cento segue la flessione dello 0.1 per cento di maggio, rivista al ribasso dall’iniziale dato invariato. Il tasso di utilizzo della capacità produttiva è aumentato all’81.7 per cento, massimo da otto mesi. Sembra quindi confermata la ripresa della manifattura (cresciuta dello 0.6 per cento mensile), rinforzata dallo smaltimento dell’eccesso di scorte, che favorisce la ripresa della produzione, stimolata anche dalla crescita dell’export. In crescita anche la produzione delle utilities (che sommata a quella manifatturiera e mineraria determina la produzione industriale complessiva), dello 0.3 per cento, e quella mineraria, dello 0.5 per cento.

Continua a leggere “Stati Uniti – Prosegue anche in giugno la ripresa della manifattura”

Annunci

Germania – In forte calo la fiducia degli investitori

La fiducia degli investitori tedeschi è diminuita in luglio oltre le attese. L’indice ZEW delle aspettative di analisti ed investitori è calato al livello di 10.4 da 20.3, contro attese per un livello di 19.5. L’economia tedesca potrebbe quindi essere destinata a perdere momentum anche per effetto dell’apprezzamento dell’euro e di prezzi del petrolio in crescita (ieri al nuovo massimo da 11 mesi, a 74.44 dollari il barile), fattori che aggiungono oneri a famiglie ed imprese. Malgrado ciò, l’indice DAX ha toccato lo scorso 13 luglio il massimo di tutti i tempi.

Continua a leggere “Germania – In forte calo la fiducia degli investitori”