Welcome to the real world

  • 7 marzo 2007: Itraxx Crossover @208 punti base, Itraxx Main @ 23 punti base, Itraxx Levx @101.5 (prezzo), S&P500 a 1404 e differenziale di rendimento tra BTP e bund di circa 24 punti base.
  • 7 marzo 2008: Itraxx Crossover @630 punti base, Main @150 punti base, Levx @91, S6P a 1300 e differenziale tra Bund e Btp volato a 65 punti base.

A separare tra loro questi valori 12 mesi esatti e soprattutto lo scoppio della bolla subprime e l’implosione ancora in corso dell’universo del credito strutturato. A ben guardare questi numeri si ha sempre l’impressione che qualcosa non torni, che qualcosa appaia “sbagliato” in termini assoluti e che qualcos’altro appaia in qualche modo poco coerente in termini relativi.

In termini assoluti i livelli di spread del 2007 sul Crossover e sul Main appaiono obiettivamente difficili da giustificare, così come appare difficile trovare spiegazioni razionali ai 65 punti base di differenziale tra il Bund e il BTP. Quando si passa ragionare in termini relativi invece i valori più difficilmente comprensibili sono l’incredibile sottoperformance dell’indice dei Leveraged Loan ( Levx) nei confronti del Crossover e l’altrettanto sorprendente forza relativa dei listini azionari rispetto al mondo del credito. (Main in primis). Mentre per il primo aspetto esistono degli sbilanci tecnici che possono almeno parzialmente spiegare l’anomalia, ben più difficile appare comprendere la grande lentezza con cui i mercati azionari stanno affrontando il repricing della congiuntura economica.
Troppo semplicistico ridurre tutto all’inguaribile ottimismo che tradizionalmente caratterizza il mondo equity rispetto all’universo del reddito fisso e del cerdito.

Eppure spesso negli ultimi sei mesi si è come avuto la sensazione che questi due mondi parlassero due lingue diverse;sembra che solo la preoccupante attualità dei dati e la bruciante evidenza dei numeri stia man mano riuscendo a riavvicinare i due mondi. ( re-coupling?)Anzi, nell’ultima settimana sono stati proprio i listini azionari a sottoperformare il mondo del credito, dando forse il via ad un nuovo trend che potrebbe accompagnarci per qualche tempo.
Welcome to the real world, direbbe Morpheus…

Annunci