Stati Uniti – Crescita del primo trimestre rivista al rialzo

La seconda delle tre stime del pil statunitense del primo trimestre 2008 evidenzia una crescita annualizzata dello 0,9 per cento, dallo 0,6 per cento della prima stima. La revisione riflette un maggior restringimento del deficit commerciale rispetto alla stima del 30 aprile. Il deficit si è ristretto al livello annualizzato di 480,2 miliardi di dollari, il minimo dal terzo trimestre 2002. Il contributo dell’export netto al pil passa così dallo 0,2 allo 0,8 per cento. La spesa dei consumatori, che rappresenta oltre due terzi dell’economia, resta ferma ad un incremento dell’1 per cento annualizzato, come nella prima stima. Si tratta del minor incremento dalla recessione del 2001.

Continua a leggere “Stati Uniti – Crescita del primo trimestre rivista al rialzo”

Annunci

Stati Uniti – Ordini di beni durevoli in crescita al netto dei trasporti

Gli ordini di beni durevoli al netto di auto ed aerei sono insapettatamente cresciuti in aprile del massimo in nove mesi. L’incremento del 2,5 per cento si confronta ad attese poste a meno 0,5 per cento, e segue un incremento delll’1,7 per cento, rivisto al rialzo dal più 1,5 per cento originario. Gli ordini di macchinari ed attrezzature elettriche da partner commerciali come Cina e Brasile stanno contribuendo a compensare almeno in parte il rallentamento domestico statunitense.

Continua a leggere “Stati Uniti – Ordini di beni durevoli in crescita al netto dei trasporti”

Cosa sono i credit default swap

Un Credit Default Swap (CDS) è un contratto OTC (Over the Counter, scambiato cioè fuori dai mercati regolamentati) tra due controparti che ha come oggetto il rischio di credito di una data entità di riferimento. Il CDS è sostanzialmente una polizza assicurativa che protegge l’assicurato dalla perdita in conto capitale in caso di default di un emittente. Chi offre questa assicurazione viene detto venditore. Chi al contrario si assicura, tecnicamente compra protezione. Da qui la terminologia contro intuitiva che a volte può generare confusione. Per comprare rischio vendo di fatto protezione, mentre se voglio assumere una posizione difensiva, compro protezione.

Continua a leggere “Cosa sono i credit default swap”

Giappone – L’export spinge il pil del primo trimestre

L’economia giapponese è cresciuta nel primo trimestre del 3,3 per cento annualizzato (0,8 per cento trimestrale), oltre le stime degli economisti (poste al 2,5 per cento), grazie soprattutto all’export verso Asia e mercati emergenti, che ha compensato il rallentamento degli Stati Uniti. Rivista tuttavia al ribasso la crescita del quarto trimestre 2007, da 3,5 a 2,6 per cento.

Continua a leggere “Giappone – L’export spinge il pil del primo trimestre”

Stati Uniti – Inflazione più fredda in aprile

I prezzi pagati dai consumatori americani in aprile sono cresciuti meno delle attese, riflettendo i minori costi per arredamento e pernottamenti alberghieri, che hanno compensato il maggior balzo dei prezzi degli alimentari negli u ltimi 18 anni. L’indice è cresciuto dello 0,2 per cento mensile, dopo il più 0,3 per cento di marzo. A livello core, cioè al netto di alimentari ed energia, sono aumentati dello 0,1 per cento, da più 0,2 per cento del mese precedente. Il rallentamento economico sta verosimilmente contribuendo a moderare l’inflazione, riducendo il pricing power delle imprese. Le stime di consenso ipotizzavano incrementi dello 0,3 per cento complessivo e 0,2 per cento core. Su base annua l’incremento è del 3,9 per cento in aprile (4 per cento in marzo) per il complessivo, e del 2,3 per cento (da 2,4) a livello core.

Continua a leggere “Stati Uniti – Inflazione più fredda in aprile”

Passata è la tempesta, ma non è il caso di far festa

Il mercato del credito si sa, non è una scienza esatta. Di molti e interessanti aspetti si può discutere, ma forse l’unico dogma che si può ragionevolmente accettare su questo argomento è che i credit makets siano “naturalmente” ciclici; dopodiché si può disquisire sull’ampiezza delle code, sulla probabilità di imbattersi nel famoso cigno nero tanto caro ad un autore come Nassim Nicholas Taleb e su tanti altri argomenti dal contenuto più o meno tecnico. Tenendo saldamente fermo il nostro punto di partenza circa la ciclicità dei mercati possiamo fare un passo ulteriore cercando di individuare quali siano i principali fattori che determinano l’alternarsi delle varie fasi di questo andamento che abbiamo definito ciclico.

Continua a leggere “Passata è la tempesta, ma non è il caso di far festa”

Stati Uniti – Buone notizie dalle vendite al dettaglio?

Le vendite al dettaglio statunitensi sono diminuite in aprile dello 0,2 per cento (in linea con le attese), per effetto soprattutto di una contrazione nelle vendite di auto. Il dato positivo è tuttavia che, al netto di questa componente, gli acquisti sono aumentati dello 0,5 per cento. Le stime di consenso ipotizzavano un incremento dello 0,2 per cento. Rivisto al rialzo il dato ex-auto di marzo, da più 0,1 a più 0,4 per cento.

Continua a leggere “Stati Uniti – Buone notizie dalle vendite al dettaglio?”