Germania – IFO al minimo da tre anni

La fiducia delle imprese tedesche è diminuita in agosto oltre le attese, al minimo da tre anni, alimentando i timori sull’entrata in recessione della maggiore economia europea. L’indice sul clima d’affari elaborato dall’istituto di ricerca IFO di Monaco di Baviera, basato su un’indagine presso 7000 dirigenti, è sceso al livello di 94,8 da 97,5 di luglio. Le attese erano per un livello di 97,2. L’economia tedesca si è contratta nel secondo trimestre dello 0,5 per cento, e potrebbe non crescere nel terzo.

La debolezza dell’indice appare ampia e diffusa, con l’indice delle aspettative in contrazione dal livello di 90 a 87, che segna il minimo da febbraio 1993, quando l’economia tedesca si trovava in profonda recessione. In indebolimento anche le componenti settoriali dell’indice riferite a commercio al dettaglio, manifattura e costruzioni. Nel frattempo, anche la fiducia dei consumatori, misurata dall’indice GfK, è scesa in settembre al minimo da oltre cinque anni, al livello di 1,5 da 1,9 (rivisto al ribasso) e contro attese per un dato di 2.

Il governo tedesco mantiene la propria previsione di crescita all’1,7 per cento quest’anno, dopo il 2,5 per cento del 2007.

Annunci