Prestiti bancari, il prossimo vulcano nel panorama creditizio?

Nel mondo dei prestiti bancari, le brutte notizie di ieri sono state soltanto l’inizio.  L’indice LCDX, che misura la performance dei prestiti a maggior rischio,  ieri è crollato di circa 5 punti, anche grazie alla liquidazione di parte di un grande portafoglio di prestiti di proprietà islandese. Le banche islandesi impiegavano  la liquidità raccolta anche acquistando da altre banche tranches di prestiti ad aziende; con il fallimento a catena di questi giorni sorge la necessità di liquidare tali posizioni, devastando un mercato già duramente colpito dalla stretta creditizia e dall’affondamento dei mercati finanziari.

Mentre oggi arrivano pessime notizie anche per il settore sinora più tranquillo, quello dei fondi che lavorano su prestiti a piccole e medie imprese: il maggior finanziatore del settore, GE Antares, ha appena dichiarato che non accetterà nuove richieste.

Annunci