Inondazione

La Federal Reserve sta conducendo una spinta senza precedenti per inondare di dollari i mercati finanziari, sostenere gli sforzi dei governi e ripristinare la fiducia nel sistema bancario. Banca Centrale Europea, Bank of England e Banca Nazionale Svizzera offriranno finanziamento illimitato in dollari su scadenze a 7, 28 e 84 giorni, a tasso fisso. La Bank of Japan potrà introdurre “misure simili”. Sull’annuncio, il dollaro si è indebolito. Durante il weekend i policy makers del G-7 si sono impegnati ad assumere “tutte le misure necessarie” per contrastare il panico sui mercati che la scorsa settimana ha bruciato il 20 per cento dell’indice MSCI World.

L’iniziativa sulla fornitura di liquidità in dollari serve a rafforzare il messaggio di un sistema finanziario saldamente presidiato, e rappresenta solo l’ultima di una serie di iniziative finalizzate a ridurre lo stress sui mercati, aggiungendosi alla garanzia governativa sull’interbancario (presa dai governi dell’Eurogruppo e da numerosi altri durante il weekend), ed al programma di acquisto di commercial paper da parte della Fed, annunciato la scorsa settimana. L’azione di oggi è senza precedenti anche perché tutte le precedenti iniziative di currency swap avevano un tetto massimo agli impegni, mentre ora Bce, BoE e SNB potranno “fornire finanziamento in dollari in quantità sufficienti a soddisfare la loro domanda”.

Annunci