Euribor a tre mesi per la prima volta sotto l’1%

Buone notizie almeno per chi deve comprare casa: l’Euribor a tre mesi è sceso per la prima volta sotto l’1%.  Il tasso interbancario è adesso al di sotto del tasso ufficiale di finanziamento a breve praticato dalla BCE, fissato all’1% esatto. buone notizie, soprattutto per i governi, ma  molto parziali per chiunque altro.
La discesa  è conseguenza di due fattori che hanno alterato profondamente le dinamiche del mercato interbancario: da un lato, le gigantesche iniezioni di liquidità delle banche centrali; dall’altro, la ridotta volontà di prestare alle aziende industriali ed ai consumatori finali, che mantiene elevato il desiderio d’impiegare tali fondi su un mercato liquido.

Per chi pensasse che  questa ripresa sia conseguenza di un duraturo miglioramento della fiducia del sistema bancario, ricordiamo la situazione di uno dei  “termometri della paura”, ossia il differenziale fra tassi swap e i rendimenti dei titoli governativi. Mentre a breve termine tale differenziale è negativo, come abbiamo già detto, i livelli dello spread su scadenze più lunghe ha smesso di scendere a fine maggio ed ha ricominciato a salire, tornando ai livelli di fine febbraio.  Questo significa che le banche sono più che disponibili a prestarsi fondi a vicenda sul breve periodo, ma che sono molto più caute nell’impiegare fondi a medio/lungo termine.  Il tasos swap è inoltre una delle basi per il calcolo dei tassi praticati alla clientela e  il differenziale fra questo e i rendimenti dei titoli di Stato può essere visto anche come un indicatore del la percezione del rischio di credito all’economia industriale; la mancata stabilizzazione di questo differenziale significa che la la politica monetaria  di tassi a zero  sta aiutando i bilanci pubblici,  riducendo drammaticamente i rendimenti dei titoli governativi e quindi il costo del nuovo debito emesso dagli stati, ma solo parzialmente i debitori privati. La strada per la normalità è ancora lunga.

Differenziale fra tasso swap e rendimento dei titoli governativi sulal scadenza quinquennale
Differenziale fra tasso swap e rendimento dei titoli governativi sulla scadenza quinquennale

Annunci