Washington, continuiamo ad avere un problema

La tabella seguente mostra le quantità di debito emessi dagli USA soltanto nell’ultima asta di Titoli di Stato. Le settimane precedenti hanno visto un torrente di debito di dimensioni simili e la domanda sorge spontanea: per quanto tempo questi livelli di emissione potranno essere mantenuti, prima di un calo dei corsi?
E’ vero che non si sa mai per quanto tempo l’equilibrio fra paura ed avidità possa essere sostenuto a livelli irrazionali  prima di allinearsi ai fondamentali, soprattutto quando un mercato viene distorto e drogato dall’intervento pubblico.
In questo caso, abbiamo addirittura un duplice intervento di operatori al di fuori dei limiti del mercato. Da un lato, la Federal Reserve continua a mantenere tassi d’interesse vicini allo zero. Dall’altro, la Banca Centrale Cinese continua ad acquistare titoli di Stato, in parte come conseguenza della manipolazione del valore della propria moneta e in parte per sostenere le quotazioni dell’ingente posizione che detiene.
clipped from www.agorafinancial.com

Last week’s auction schedule was truly amazing, in and of itself:

* $31 billion in three-month bills

* $30 billion in six-month bills

* $27 billion in 52-week bills

* $42 billion in two-year notes

* $39 billion in five-year notes

* $28 billion in seven-year notes

Karl Denninger. “I count $207 billion, coming two weeks after a $250 billion dollar week
blog it
Annunci