Mercati del credito 1 settembre. La slavina.

Mercati del credito deboli alla riapertura del lungo weekend londinese. Le preoccupazioni sull’andamento del credito in Cina hanno contribuito a  conferire un tono debole a borse e credito in ugual misura. In serata, cominciano a circolare voci di problemi su AIG e alcune banche, oltre che su dati deludenti sulle vendite di automobili negli USA.

Quello che è certo è che il valore intrinseco dell’azione AIG   è al momento pari a zero, come ammesso dal suo amministratore delegato. Il prezzo attuale è una combinazione di una “short squeeze” puramente tecnica  e di speculazione su di un ulteriore intervento statale. Il costo di rimanere corti è troppo elevato e chi lo era deve ricomprare le azioni di cui è andato corto, spingendo al rialzo l’azione negli ultimi giorni.  Riguardo alla posizione del governo, l’azione AIG sembra essere una versione migliorata di Alitalia: una maniera per scommettere, perversamente,  sulla negazione del mercato e l’intervento puramente politico del governo.

Itraxx S11 Levels Nota: Gli indici di credito sono quotati in spread (rendimento), come i tassi d’interesse. Un segno negativo equivale ad un miglioramento delle valutazioni del mercato, equivalente ad una salita degli indici di Borsa. Un cambiamento positivo è un segnale di peggioramento delle condizioni, equivalente al calo di un indice di Borsa.
Livello Var.ne da ieri
Main 96 +5.0
HiVol 185.5 +12.5
Crossover 621 +24.5
Annunci