La settimana, 8/2010

Ancora la Grecia al centro dell’attualità e dei timori. Mercoledì 24 febbraio Standard&Poor’s ha comunicato che il creditwatch negativo sul rischio sovrano greco, oggi a BBB+, resta in essere e potrebbe essere risolto col declassamento di uno o due livelli entro un mese. L’agenzia cita il rischio di reazioni negative del pubblico al piano governativo di austerità, oltre a quello di un avvitamento della situazione, con un eventuale (ma sempre più probabile) rallentamento della crescita che determinerebbe la necessità di ulteriori tagli di spesa  pubblica ed aumenti di entrate.

Continua a leggere “La settimana, 8/2010”

Annunci

Mercati del credito 23 Febbraio 2010

Mercati  del credito più deboli del previsto, a causa della pessima performance di CDS sovrani e dei finanziari e delle prese di profitto dopo i rally dei giorni scorsi.

Continua a leggere “Mercati del credito 23 Febbraio 2010”

High Yield, volatilità in arrivo

Il secondo dato consecutivo molto negativo fatto registrare dai flussi sui fondi High Yield americani (rosso da due miliardi in appena due settimane) riporta sotto i riflettori il tema delle dinamiche allocative e l’importanza via via crescente dei cosiddetti technicals nel mercato del credito.
Per tutto il 2009 flussi e fondamentali sono andati a braccetto, spingendo il mercato dei Junk Bond a rialzi stellari: la pagina 1 del libro di testo sulle dinamiche di mercato insegna che all’uscita di una profonda crisi finanziaria è il mondo del credito a beneficiare per primo della fase di Repair/Riparazione. Se a questo si somma il livello da Giorno del Giudizio Universale raggiunto dagli spread un anno fa e la solidità relativa dei bilanci aziendali, si spiega con relativa facilità il movimento dello scorso anno.

Continua a leggere “High Yield, volatilità in arrivo”

La settimana, 7/2010

Settimana di recuperi per i mercati azionari, malgrado la correzione indotta, nella giornata di venerdì, dalla decisione della Fed di alzare il tasso di sconto di un quarto di punto. La vicenda greca resta sospesa, con il governo di Atene che ha rifiutato l’invito della Banca centrale europea e dell’Eurogruppo ad adottare misure aggiuntive prima della verifica comunitaria prevista per il 16 marzo. Gli spread sui titoli di stato tedeschi e quelli espressi dai credit default swap ellenici sono rimasti su livelli elevati, a conferma del congelamento della vicenda fino alla verifica dell’efficacia delle prime misure di austerità adottate dal governo greco.

Continua a leggere “La settimana, 7/2010”

Mercati del credito 15 Febbraio 2010 : Dubai e high-yield, nuovi problemi

Mercati del credito deboli in una giornata semifestiva, data la chiusura dei mercati americano e cinese per festività. Al centro dell’attenzione, oltre alla Grecia, riemergono due vecchi problemi: Dubai ed i titoli ad alto rischio ed alto rendimento.

Continua a leggere “Mercati del credito 15 Febbraio 2010 : Dubai e high-yield, nuovi problemi”

La settimana, 6/2010

Dopo quattro settimane di accentuati ribassi, i mercati tentano di tornare alla stabilità, aiutati soprattutto dall’apparente attenuazione dei timori sulla condizione di finanza pubblica greca, e sul rischio di contagio ad altri paesi europei. Nella giornata di giovedì 11 febbraio, i 27 capi di stato e di governo dell’Unione europea hanno emesso un comunicato in cui è stata ribadita l’esigenza che la Grecia agisca per risanare il proprio bilancio pubblico, dicendosi pronti ad “un’azione determinata e coordinata, se necessaria”.

Continua a leggere “La settimana, 6/2010”

Mercati del credito, 12 Febbraio – poca Grecia, molta Cina, troppa FIAT

Il nervosismo sul mercato del credito  riprende anche grazie alla decisione cinese di restringere il credito per cercare di ridurre la bolla speculativa in atto nel gigante asiatico. Nel frattempo, le voci su Telecom Italia e i primi dati sull’impatto della fine degli incentivi su Fiat stanno creando problemi al credito delle due società.

Continua a leggere “Mercati del credito, 12 Febbraio – poca Grecia, molta Cina, troppa FIAT”