Mercati del credito 23 Febbraio 2010

Mercati  del credito più deboli del previsto, a causa della pessima performance di CDS sovrani e dei finanziari e delle prese di profitto dopo i rally dei giorni scorsi.

E’ vero che le prospettive aziendali al di fuori del settore finanziario sembrano accettabili e che le grandi aziende non finanziarie (che costituiscono la maggior parte degli scambi sul mercato del credito) hanno dimostrato un’invidiabile capacità di contenere i costi ed adeguarsi al nuovo, ridotto tasso di crescita economica; rimane tuttavia il dubbio che le valutazioni non siano più attraenti da un punto di vista relativo: i rendimenti offerti dai paesi periferici o dalle obbligazioni bancarie sono al momento decisamente superiori.

Itraxx S12 Levels Nota: Gli indici di credito sono quotati in spread (rendimento), come i tassi d’interesse. Un segno negativo equivale ad un miglioramento delle valutazioni del mercato, equivalente ad una salita degli indici di Borsa. Un cambiamento positivo è un segnale di peggioramento delle condizioni, equivalente al calo di un indice di Borsa.
Livello Var.ne da ieri
Main 84.75 +1.5
HiVol 125 +1.0
Crossover 460 +5.0
Annunci