La settimana, 15/2010

Ennesima puntata della crisi greca. Dopo l’accordo a livello di Eurozona di domenica scorsa (fino a 45 miliardi di euro per il primo anno, di cui 30 dalla Ue, al tasso del 5 per cento), e dopo l’apparente normalizzazione dei mercati in corrispondenza dell’asta di t-bill greci a 26 e 52 settimane, la ricomparsa di distinguo e ostilit√† manifesta al piano di salvataggio (soprattutto in Germania) ha causato nuove pesanti vendite dei titoli di stato greci, che hanno rapidamente riportato i differnziali di rendimento contro la Germania in prossimit√† dei massimi degli ultimi 11 anni.

Continua a leggere “La settimana, 15/2010”