La settimana, 21/2010

La settimana si è chiusa con ulteriore volatilità, con il declassamento del debito sovrano della Spagna da parte di Fitch di un livello, ad AA+, ed outlook stabile, che ha innescato un movimento ribassista sugli indici statunitensi, probabilmente amplificato dalla rarefazione degli scambi nel fine settimana “lungo” del Memorial Day.

Continua a leggere “La settimana, 21/2010”

Annunci

La settimana, 20/2010

Ancora una settimana di fibrillazioni e forti ribassi sui mercati azionari, mentre è proseguito il movimento di avversione al rischio che tende a premiare il dollaro, i Treasury ed i Bund. Le reiterate dichiarazioni di Angela Merkel, del ministro dell’Economia tedesco Wolfgang Schaeuble, del presidente di Bundesbank Axel Weber circa l’elevato rischio di rottura dell’Area Euro in caso non vengano attuate immediate e pesanti correzioni fiscali, hanno innervosito i mercati, accrescendo l’incertezza.

Continua a leggere “La settimana, 20/2010”

Il boomerang di Frau Merkel – Mercati del Credito a pranzo, 19 Maggio 2010

Mercati del credito in netto calo, dopo la decisione del governo tedesco di vietare in Germania posizioni corte sui titoli di Stato europei e l’acquisto di CDS senza possedere il sottostante. Lungi dallo stabilizzare il mercato, ha scatenato il panico presso gli operatori, affondando l’euro.

Continua a leggere “Il boomerang di Frau Merkel – Mercati del Credito a pranzo, 19 Maggio 2010”

Mercati del credito, chiusura 17 Maggio 2010 – nubi di nuovo all’orizzonte

Chiusura contrastata per i mercati del credito: l’euro di nuovo indebolitosi ed il ritorno del segno negativo su Wall Street hanno fatto tornare gli indici di credito verso i massimi della mattinata, distruggendo le speranze per la prima giornata tranquilla da settimane. I volumi, al contrario che in borsa, rimangono limitati rispetto ad altri episodi di panico, anche se  la violenza dei movimenti stessi indica preoccupazioni fondamentali che rimane difficile ignorare.

Continua a leggere “Mercati del credito, chiusura 17 Maggio 2010 – nubi di nuovo all’orizzonte”

Mercati del credito 17 Maggio 2010 – la quiete dopo la tempesta

Mercati quasi invariati all’apertura americana, dopo un inizio di mattinata  all’insegna del panico per il minimo dell’Euro segnato nella notte in Asia e le pessime performance dei listini cinesi. L’apertura di Wall Street è invece positiva: nonostante il deludente dato macroeconomico dell’Empire Manufacturing, le attività di M&A sostengono i listini. La tenuta americana e l’euro tornato a 1.24 stanno facendo rientrare i timori e, se confermate, potrebbero portare ad una chiusura positiva, la prima da quasi una settimana.

Continua a leggere “Mercati del credito 17 Maggio 2010 – la quiete dopo la tempesta”

La settimana, 19/2010

Settimana di forte volatilità sui mercati. Iniziata con l’annuncio di un accordo tra Commissione europea e Fondo Monetario Internazionale per istituire una linea di credito di stabilizzazione fino a 750 miliardi di euro, composta da garanzie per 440 miliardi di euro, erogabili da un veicolo finanziario speciale di durata triennale, il cui status giuridico resta indeterminato, attivabile a richiesta di singoli paesi membri dell’Eurozona. Il FMI interverrebbe con altri 250 miliardi. Il pacchetto si aggiunge ai 110 miliardi già decisi per la Grecia. Altri 60 miliardi di fondi di assistenza verranno raccolti attraverso emissione di obbligazioni della Commissione europea, nell’ambito degli interventi per contrastare le crisi di bilancia dei pagamenti di natura eccezionale e fuori dal controllo degli stati membri, come da articolo 122 del Trattato di Lisbona. A questa misura si affianca l’intervento della Banca centrale europea nel mercato secondario dei titoli di stato, per rimuoverne alcune “disfunzioni”.

Continua a leggere “La settimana, 19/2010”

Mercati del credito 14 Maggio 2010 – europanico

Mercati in forte calo a metà giornata,  colpiti dal crollo dell’euro sotto le medie di lungo periodo, sui commenti di Moody’s e del CEO di Deutsche Bank riguardo alla Grecia e sui timori per gli effetti dei drastici tagli che saranno necessari per arginare i deficit nazionali.

Continua a leggere “Mercati del credito 14 Maggio 2010 – europanico”