Mercati del credito 5 Maggio 2010. Dagli all’untore

Seconda giornata di crisi per il mercato del credito, dove i timori sulla situazione fiscale e debitoria di Eurolandia stanno forzando imponenti riallocazioni di portafoglio.

Gli indici dei paesi sovrani ed i titoli di Stato stanno infatti calando in prezzo, ma la novità di questi giorni sono i flussi sulle obbligazioni societarie. Sino ad ora il debito delle grandi aziende che  emettono corporate bond era considerato una sorta di porto sicuro nella tempesta: dopo le esperienze dei primi danni 2000, le blue chip hanno sempre gestito attentamente la liquidità e sono in ottima posizione finanziaria ed i risultati aziendali dell’ultimo trimestre sembravano confermare una ripresa economica, almeno in termini di profittabilità aziendale.  Questo status non è per ora in dubbio per un cambiamento nel comportamento delle aziende, anche se crescono i timori di deterioramento delle prospettive economiche.

Da ieri, tuttavia, i grandi gestori hanno cominciato a vendere anche titoli societari e non soltanto titoli degli stati a rischio. Il motivo sta nel riconoscimento, dopo  anni di colpevole oblìo, dei rischi insiti nei titoli di nazioni sovrane che non siano le più sicure. Questo richiede maggiori riserve e una gestione più prudente del portafoglio; per ridurre rischio e  ripianare le perdite incorse su BtP e bond greci, si comincia quindi a vendere anche l’asset class che sinora ha la miglior performance: i corporate bond, appunto.  Si tratta di un meccanismo e per ora le vendite stanno avvenendo in modo razionale: un contagio lungamente anticipato dagli addetti ai lavori e giunto semmai in ritardo. Un ritardo che tuttavia rischia di destabilizzare il mercato.

Itraxx S13 Levels Nota: Gli indici di credito sono quotati in spread (rendimento), come i tassi d’interesse. Un segno negativo equivale ad un miglioramento delle valutazioni del mercato, equivalente ad una salita degli indici di Borsa. Un cambiamento positivo è un segnale di peggioramento delle condizioni, equivalente al calo di un indice di Borsa.
Livello Var.ne da ieri
Main 103.25 +5.8
HiVol 143.5 +5.5
Crossover 482 +20.0
Annunci