Caos calmo, ENI – Mercati del credito al caffé 22 Giugno 2010

Mercato bipolare, con debolezza sui derivati e sui governativi periferici, mentre le obbligazioni societarie sono invariate ed ENI SpA sta lanciando un bond decennale da un miliardo, che sembra apprezzato dagli investitori.

Il nuovo titolo dovrebbe rendere 110 punti base (o l’1.1%) in più del tasso LIBOR, in linea con il differenziale di rendimento fra BtP e Bund. La notizia di oggi è proprio il rialzo del differenziale fra titoli italiani e tedeschi, dopo alcuni giorni in cui sembrava tornata la calma.

Itraxx S13 Levels Nota: Gli indici di credito sono quotati in spread (rendimento), come i tassi d’interesse. Un segno negativo equivale ad un miglioramento delle valutazioni del mercato, equivalente ad una salita degli indici di Borsa. Un cambiamento positivo è un segnale di peggioramento delle condizioni, equivalente al calo di un indice di Borsa.
Livello Var.ne da ieri
Main 117.25 +4.3
HiVol 171 +6.0
Crossover 521.5 +19.5

Sovereign CDS
5Y
GERMANY 39/42
GREECE 820/850
BELGIUM 123/130
NORWAY 24/27
SWEDEN 38/42
PORTUGAL 275/290
FINLAND 29/33
ITALY 172/180
USA 35/39
FRANCE 78/82
IRELAND 250/260
DENMARK 38/42
SPAIN 237/247
NETHERLANDS 45/49
AUSTRIA 78/83
ICELAND 290/340
UK 76/80

Single Name CDS

Quotazioni del CDS a 5 anni di alcuni emittenti italiani
bps (0,01%) all’anno
Acea 105/115
AEM 99/107
Atlantia 87/97
CIR SpA 590/620
Edison 99/109
Enel 193/203
ENI 85/90
Fiat SpA 430/440
Terna 72/82
Telecom Italia 245/252
FIAT 430/440

Annunci