Prestiti della BCE: male la Spagna, meno bene del previsto gli altri

I dati sui prestiti della BCE verso le banche del sistema bancario europeo danno poco spazio all’ottimismo.  Nel mese di giugno le banche spagnole hanno aumentato  del 48%  i debiti verso la Banca Centrale, un segnale di ulteriore stress del sistema  iberico e della sua difficoltà a reperire fondi. Le banche nel resto dell’area euro continuano a “tirare ” linee per quasi 500 miliardi, vicino ai massimi storici. L’ottimismo sembra tornato sul mercato azionario, ma quello interbancario segnala ancora forti stress.

LA BCE fa shopping per sostenere i corsi dei titoli di stato

La Banca Centrale Europea ha iniziato ad acquistare titoli dei paesi della periferia dell’area euro per sostenerne i prezzi. Per evitare che la manovra produca liquidità , l’istituto di emissione ha annunciato che non finanzierà gli acquisti stampando moneta, ma vendendo sul mercato titoli di stato tedeschi e francesi.

Mercati del credito 6 Maggio: voci di declassamento d’Italia, speranze tradite dalla BCE

Un’altra giornata di panico sui mercati, dove la crisi greca sta portando investitori e banche a  ridurre rischio su tutte le attività rischiose in previsione di nuovi tempi duri per le valutazioni. Un rumour su un possibile declassamento italiano è stato smentito da Standard& Poor’s , che ha ricordato come l’Italia non sia sotto revisione del rating.

Continua a leggere “Mercati del credito 6 Maggio: voci di declassamento d’Italia, speranze tradite dalla BCE”

Grecia – anche la BCE allarga i cordoni della borsa

Per sventare il rischio di una crisi di liquidità per il sistema bancario , la Banca Centrale Europea ha sospeso  le proprie stesse regole nel caso dei bond greci: continuerà a prestare denaro contro qualsiasi titolo di stato greco, indipendentemente dalle proprie norme sulla qualità delle garanzie .

Continua a leggere “Grecia – anche la BCE allarga i cordoni della borsa”