Mercati del credito 12 Maggio 2010 : Santa Borsa, disagio sul mercato della liquidità

Sui mercati del credito sembra tornato il sereno, soprattutto grazie alla performance delle Borse ed al rientro sul mercato dei compratori di obbligazioni societarie, tranquillizzati dalle iniezioni di liquidità delle banche centrali e nuovamente pronti a impiegarne almeno una parte. Unico neo, il persistente elevato valore dei differenziali fra tassi LIBOR ed OIS  rispetto ai tassi governativi americani e tedeschi.

Continua a leggere “Mercati del credito 12 Maggio 2010 : Santa Borsa, disagio sul mercato della liquidità”

Ancora problemi sul mercato monetario

Il mercato interbancario ricomincia a mostrare segni di tensione, nonstante le centinaia di miliardi di dollari pompati nel sistema dalle banche centrali e, soprattutto, i miliardi raccolti dalle banche stesse sotto forma di aumenti di capitale. Si tratta soltanto del tentativo di conservare cassa ed abbellire i bilanci in occasione della trimestrale, oppure c’è qualcosa di più, come pochi mesi fa, nonostante la nuova liquidità?

Update: il blog americano Calculated Risk nota come anche altre due misure di tensione sul mercato monetario americano mostrino segni di peggioramento.

Continua a leggere “Ancora problemi sul mercato monetario”

Ricompaiono le tensioni sul mercato interbancario

Mentre le Borse festeggiano, il mercato monetario interbancario sembra segnalare nuove tensioni: sta ritornando ai massimi storici gli spread fra il tasso di rendimento dei titoli di stato ed il tasso LIBOR, ossia il tasso al quale le banche sono disposte a prestarsi reciprocamente denaro.
In passato, un ampliamento di tale spread ha segnalato un calo di fiducia nei mercati ed un ribasso più o meno generalizzato delle Borse e, soprattutto, del mercato del credito. Questa volta siamo di fronte a mere questioni tecniche, oppure vi sono ancora problemi sotto la coltre benevola delle iniezioni di liquidità e delle garanzie fornite dai governi?